Eventi Fidae 2019

(Programma in continuo aggiornamento)

I linguaggi delle nuove generazioni: educare attraverso le arti

Conoscere i linguaggi delle nuove generazioni (digitale, arte, musica, ecc.) per tradurli in occasione di crescita e di apprendimento in un percorso educativo interdisciplinare.

 


Gli eventi Fidae 2019 si terranno nella consueta cornice dell’Auditorium Augustinianum, in via Paolo VI 25 – Roma, nei giorni 4, 5 e 6 dicembre, e saranno così organizzati:

Mercoledì 4 dicembre 2019

Mattina: Udienza Generale del Santo Padre 

Pomeriggio: Assemblea nazionale 

  • Ore 14.00: Registrazioni
  • Ore 14.45: Avvio dei lavori

A seguire: pomeriggio culturale 

  • Visita artistico-culturale 

Concerto del Coro diretto da Mons. Marco Frisina

  • Cena sociale

 

  • Giovedì 5 dicembre 2019

    Intera giornata: Congresso nazionale 

I linguaggi delle nuove generazioni: educare attraverso le arti

Conoscere i linguaggi delle nuove generazioni (digitale, arte, musica, ecc.) per tradurli in occasione di crescita e di apprendimento in un percorso educativo interdisciplinare.

Mattina:

  • Ore 8,30: Registrazioni
  • Preghiera 
  • Saluto della Presidente nazionale Virginia Kaladich
  • Saluti delle autorità presenti

Coordinatore del Congresso: Paola Ottolini – Formatrice e Training manager ISRE/IUSVE

Modera: Vania De Luca – Presidente Unione Cattolica Stampa Italiana
  •  I linguaggi delle nuove generazioniArmando Matteo – insegnante di Teologia fondamentale presso la Pontificia Università Urbaniana in Roma
  • Educare al bello attraverso l’arte Antonio Scattolini – responsabile della Pastorale dell’arte della Diocesi di Verona
  • Il valore pedagogico del linguaggio digitale e dei social per le nuove generazioni – Matteo Adamoli – Docente di Digital Storytelling e Pedagogia IUSVE

Pomeriggio:

  • Workshop (due turni)

Venerdì 6 dicembre 2019

Mattina: Buone pratiche di esperienze didattico-educative in diversi ordini e gradi di scuola

  • Esperienza di curricolo verticale: scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado; il curricolo verticale è forte proprio grazie a progetti di continuità in ambito musicale, artistico, digitale
  • Insegnare religione con l’arte nella scuola dell’infanzia e primaria: una proposta didattica – Giulia Frazza – insegnante di religione di Verona – utilizzo del linguaggio dell’arte nella scuola

Pomeriggio:

  • Workshop (un solo turno)
  • A seguire: Relazione conclusiva

 

Tematiche dei workshop di giovedì e venerdì

  • Utilizzo degli atelier e dei progetti nella didattica quotidiana (secondaria di primo e secondo grado)
  • Il curricolo verticale sviluppato attraverso le arti creative (infanzia – primaria – secondaria di primo e secondo grado)
  • Fare scuola con l’arte e la pittura (infanzia e primaria)
  • Media/information literacy a scuola: stimolare il critical thinking (secondaria di primo e secondo grado)
  • Didattica orientata al co-playing e al self-directed learning attraverso il coding (infanzia e primaria)
  • L’arte del racconto – riformulare i contenuti disciplinari attraverso la narrazione (infanzia – primaria – secondaria di primo e secondo grado)
  • Nonsolomusica – fare scuola con ritmi e testi degli autori contemporanei (secondaria di primo e secondo grado)
  • Il linguaggio della street art (secondaria di primo e secondo grado)
  • Disegnare musica – musica insieme per crescere (infanzia e primaria)
  • Ritmo Corpo Voce Emozioni: esprimere le emozioni attraverso la musica e la danza (infanzia e primaria)